Bacche di Goji: proprietà e benefici

Ne avrete già sentito parlare: le bacche di Goji sono un alimento straordinario, che racchiude al suo interno numerose proprietà nutritive e fitoterapiche.

Queste bacche (il cui nome scientifico è Lycium barbarum) sono di piccole dimensioni e hanno un colore tra il rosso e l’arancione. Appartengono alle famiglie delle solanacee e sono originarie di Tibet, Cina, Mongolia e tutta l’area dell’Himalaya.

Nella medicina tradizionale cinese le bacche di Goji sono considerate dei veri e propri elisir di lunga vita: ecco perché.

Ne avrete già sentito parlare: le bacche di Goji sono un alimento straordinario, che racchiude al suo interno numerose proprietà nutritive e fitoterapiche.

Queste bacche (il cui nome scientifico è Lycium barbarum) sono di piccole dimensioni e hanno un colore tra il rosso e l’arancione. Appartengono alle famiglie delle solanacee e sono originarie di Tibet, Cina, Mongolia e tutta l’area dell’Himalaya.

Nella medicina tradizionale cinese le bacche di Goji sono considerate dei veri e propri elisir di lunga vita: ecco perché.

 

Le proprietà delle bacche di Goji

Le bacche di Goji sono di grande aiuto all’organismo, soprattutto in periodi dell’anno stressanti e affaticanti come la primavera.

Hanno un effetto antiallergico e anti-infiammatorio; rinforzano le difese immunitarie e sono ricche di elementi benefici per la vista, come la luteina, la zeaxantina e il betacarotene.

Sono inoltre un vero tonico naturale e favoriscono la concentrazione: queste bacche sono infatti ricche di sali minerali (come calcio, ferro e potassio) e vitamine (soprattutto vitamina C e b).

Le bacche di Goji hanno un altissimo contenuto di antiossidanti naturali, decisivi nella lotta ai radicali liberi. Questa proprietà li rende un vero e proprio elisir di lunga vita, con effetti benefici per i tessuti e in chiave antitumorale.

Ci sono controindicazioni?

Le bacche di Goji sono un ottimo alimento, riconosciuto come tale dall’Istituto Europeo per la Sicurezza Alimentare: tuttavia in qualche caso particolare è evitare l’assunzione di questo frutto.

In particolare, chi soffre di ipertensione o diabete dovrebbe astenersi dal mangiare bacche di Goji: queste potrebbero interferire con i farmaci assunti per combattere queste condizioni. Il Goji è sconsigliato anche a chi usa farmaci anticoagulanti, perché la loro azione contrasta quella dei farmaci stessi.

Naturalmente, chi soffre di allergie alle solanacee (pomodori, peperoni, melanzane, patate) deve astenersi anche dalle bacche di Goji, che fanno parte della stessa famiglia.

Per approfondire: Bacche di Goji, le controindicazioni.

Come si mangiano le bacche di Goji

Questi piccoli frutti hanno un gradevole sapore dolce e un po’ acidulo, simile al mirtillo. Si possono acquistare sotto forma di bacche essiccate o di succo.

Le bacche di Goji trovano tantissimi impieghi in cucina: vengono usate per frullati, insalate, yogurt, o anche per arricchire piatti a base di carne e pesce.

Il succo di Goji può essere bevuto concentrato o diluito con acqua. Il succo è ricco di proprietà antiossidanti e stimola le difese naturali.

 

Goji: alcune ricette

Ecco alcuni spunti per preparare tante ricette gustose e sane con le bacche di Goji!

A colazione: muesli allo zenzero con cioccolato, pistacchi e bacche di Goji; granola con fiocchi d’orzo, farro e bacche di Goji.
Primi piatti: gnocchi con pesto di rucola e bacche di Goji; spaghetti con borragini e bacche di Goji; quinoa con bacche di Goji.
Secondi piatti: polpettone con carote e bacche di Goji; pollo in agrodolce con bacche di Goji; melazane alla pizzaiola con Goji e pistacchi.
Insalate: insalata con zucca, gorgonzola, pere e Goji; insalata di quinoa con Goji, zenzero e broccoli; insalata con gamberi, Goji, avocado e salmone.

 

Vuoi provare i benefici delle bacche di Goji?
Scopri questi prodotti

Commenti: